Come viaggiare in traghetto con i bambini

Benvenuti nella nostra guida su come viaggiare in traghetto con i bambini. Al di la di quello che ne potrete pensare, il viaggio in traghetto è sempre un’esperienza esaltante per i bambini, anche se per i genitori non è sempre così facile gestirli. Sicuramente possono però essere gestiti molto meglio che in auto o in aereo grazie alle 1000 possibilità che abbiamo di poterli intrattenere.

braccialetti mal di mare
braccialetti mal di mare

Innanzitutto iniziamo a conoscere bene quale potrebbe essere il problema dei bambini in nave. Il primo vero problema che potrebbe insorgere durante la navigazione è il mal di mare che può essere facilmente superato anche senza l’utilizzo di medicinali. E’ sufficiente acquistare dei braccialettini che vengono venduti in farmacia e in parafarmacia e farli indossare ai bambini prima dell’imbarco a bordo. Se i bambini sono molto piccoli alcuni pediatri consigliano l’antistaminico, ma per questo vi consigliamo di sentire il vostro pediatra per un consiglio specifico, quello che vi possiamo consigliare è di non allattare il bambino durante la navigazione (se possibile) in quanto il latte potrebbe far insorgere problemi di nausea e vomito.

Se il bambino è già grande da potersi alimentare con cibi solidi, fategli mangiare solo cibi solidi e salati tipo pane, panini imbottiti con prosciutto, grissini, crakers e non fate bere bevande dolci e gassate. E’ meglio evitare anche i succhi di frutta quando il mare è mosso.  Durante la navigazione cercate di prevenire il mal di mare scegliendo di stare sul ponte esterno della nave, possibilmente in

braccialetti per il mal di mare come indossarli
braccialetti per il mal di mare come indossarli

posizione centrale per evitare l’effetto pendolo. Non andate in alto e qualora non fosse possibile stare fuori, cercate di stare a centro nave e possibilmente in zona ventilata e semi sdraiati. Questo vale per i bambini ma anche per gli adulti!! Cercate di tenerli occupati con piccole attività che possano distrarli, anche se bisogna dire che quando il mare è grosso non è sempre possibile farli giocare nelle aree attrezzate.

Qualora non sappiate se vostro figlio possa soffrire o meno il mal di mare, fate indossare i braccialetti a scopo preventivo e non dimenticateli mai a casa assieme a tutte le cose che vi serviranno per il bambino durante la vacanza. Dovendovi presentare al porto almeno 1 ora prima avrete in quel momento tutto il tempo per farli indossare a vostro figlio.

Per le traversate più lunghe verso Sardegna, Sicilia, Grecia o Croazia, vi sono traversate in diurna o in notturna per cui potrete optare anche per una cabina in diurna dove potrete stare  in compagnia di vostro figlio in tutta

sardinia regina cruise 4
sardinia regina cruise 4

tranquillità e godere appieno dei servizi della cabina, facendol guardare fuori dall’oblò (nel caso di cabina esterna) per osservare il transito di altre navi, o stimolare la fantasia dei vostri figli se vi trovate ad attraversare il “Santuario dei Cetacei” nell’alto Mar Tirreno per osservare delfini e balenotteri. In estate fate attenzione all’aria condizionata che è particolarmente forte in tutti gli ambienti. Se anche nelle cabine può succedere che si percepisca un po’ di freddo, si potrà trovare una comoda coperta nell’armadio o sul letto che vi aiuterà a far dormire in tranquillità i vostri bambini.

Per i bambini più piccoli vi consigliamo di portare a bordo anche dei giornalini da leggere o da colorare con  il loro set di matite e pennarelli in quanto a bordo non vengono offerti dalle compagnie marittime, se non da Grandi Navi veloci che ha un programma specifico per i bambini.  Così come non vengono forniti lettini da campeggio o sponde per far

sponde letto da viaggio
sponde letto da viaggio

dormire il bambino da solo nel Se vostro figlio/a ha ancora la necessità di dormire in un letto con le sponde, vi consigliamo di acquistare quelle da viaggio che sono pieghevoli e vengono trasportate in una piccola sacca. Considerate che quando arriverete a bordo alla nave non dovrete scaricare tutto dalla vostra auto per cui preparate separatamente le poche cose che deciderete di portare in cabina.  Non dovrete portare a bordo neanche gli asciugamani  per il bagno (inclusi quelli da doccia) in quanto sono offerti assieme ad un kit alberghiero che comprende normalmente anche lo shower gel ed il sapone.

A bordo di molte navi vi sono aree giochi per i bambini attrezzate con piscine con palline, scivoli, aree chiuse dove giocare in sicurezza e vi sono anche monitor TV con cartoni animati o zone attrezzate per la visione di Film per bambini.  Anche se a bordo vengono offerti dei film, non recenti, vi consigliamo di portarvi un lettore dvd o un computer portatile dove far vedere dei cartoni animati o far giocare i vostri figli durante la navigazione. Per i ragazzini saranno immancabili le console portatili per trascorrere tranquillamente il tempo durante la navigazione. Da tenere presente che vi sono anche delle sale video giochi ma sono adatte per ragazzini a partire dai 12 anni. Su molte navi viene offerta gratuitamente la connessione ad internet gratuita per cui potranno anche continuare a fare “Gaming online”.

Nelle traversate in diurna potrete sfruttare anche le piccole piscine di bordo che sono poste sui ponti esterni e sono aperte solo nel periodo estivo. Potrete qui trascorrere del tempo in piscina godendo di un anticipo delle vacanze.

Per chi volesse optare per le poltrone, bisogna dire che per i bambini più piccoli non sono la soluzione migliore in quanto sarà difficile tenerli fermi per tutto il tempo, per cui non consigliamo questa soluzione ma optare piuttosto per un semplice passaggio ponte. Per le traversate più brevi tipo la traversata Piombino Portoferraio per raggiungere l’Elba o nel golfo di Napoli o per le isole Eolie, le navi sono dotate di poltrone gratuite che potrete sfruttare pienamente essendo la traversata di 1 ora e sono poste anche all’interno del salone dove vi sono i giochi per i bambini.

Per quanto concerne la possibilità di pranzare o di fare colazione a bordo, molte compagnie dispongono di menù specifici per i bambini, compresi omogeneizzati, anche se questa tipologia di prodotto non è propriamente economica. Bisogna anche dire che nell’ora di punta vi è una maggiore difficoltà nel trovare posto al tavolo in particolare del ristorante self service, per cui vi consigliamo di arrivare con un po’ di anticipo per accaparrarvi il tavolo.

Nel periodo estivo è piacevole trascorrere,del tempo sul ponte scoperto della nave, dove avrete la possibilità di dare da mangiare anche ai numerosi gabbiani che seguono la nave dopo la partenza e potrete far notare a vostro figlio come possano volare anche a lungo senza muovere le ali, planare verso l’acqua per raccogliere il pane che gli avete tirato e tornare in scia alla nave pronti per il prossimo pezzo di mollica!

Particolare è la partenza e l’arrivo al porto, dove si avrà anche la possibilità di osservare le varie manovre che la nave effettua nonché la discesa/salita del pilota nelle vicinanze del porto… sarà lui e non il capitano a condurre la nave in porto!!

Come vi abbiamo detto, l’unica compagnia che offre un servizio particolare per i bambini e completamente gratuito è Grandi Navi Veloci che offre sulle proprie navi per Sardegna, Sicilia, Albania, ma anche per le altre destinazioni, un programma specifico per i bambini.

Il personale GNV ha a disposizione tutto l’occorrente per la nanna, la pappa e il relax del bambino: sedie pappa,

poltrona
poltrona

lettini, scalda biberon (da richiedere presso il bar al personale di bordo), sponde per il letto e fasciatoi.

Su alcuni traghetti troverai anche un’area appositamente attrezzata e riservata per il divertimento dei più piccoli: TV per i cartoni animati, tavolini per disegnare e tanti giochi.

Nel periodo estivo, inoltre, un qualificato staff di animatori organizza un programma con attività ludiche e didattiche.

Moby dispone di ampi spazi per i bambini piccoli chiamati “Children world” con immagini e figure dei Cartoon della Looney Toons dove far giocare i bambini durante la navigazione, ma anche stanze attrezzate di fasciatoio per poter cambiare il pannolino ai bambini.

Il nostro consiglio è quello di lasciare liberi i vostri figli di usufruire delle varie forme di intrattenimento legate alle differenti età che troveranno a bordo, aggiungendo piccoli momenti di gioco anche con i loro giochi, che potranno comunque fare tutto il resto dell’anno, mentre a bordo della nave potranno osservare ambienti diversi e respirare anche della buona aria di mare.

Se vi è piaciuta la nostra guida, adesso potrete prenotare il traghetto per la vostra famiglia sul nostro sito www.traghetti.com

No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *